Che tu

1 Ago

Che sia tu il mio ricciolo tormentato a morte, il sussulto di notte, la mano malferma, il caffè per pensarci meglio. Ogni frase detta e ritrattata, rivista e perdonata. Una giustificazione per la notte da non vivere da sola.

Che sia tu ad interrompermi il sonno anche di giorno, ad occhi spalancati.

No, che non è vero.

Tu fermi la mia realtà come lo fanno le speranze più dei bei pensieri.

Annunci

2 Risposte to “Che tu”

  1. keepmehere agosto 30, 2012 a 12:52 pm #

    strano, a volte, come sembra di vivere le stesse cose

  2. interdetta agosto 30, 2012 a 2:40 pm #

    E’ facile anche impersonificarsi con ciò che si legge. I contenuti sono sempre gli stessi, poi, le sfumature e qualche parola diversa, li rendono speciali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: